Compatibilità:

WebSite X5 Evo e Pro


Avere un Blog gestito bene, per un’azienda o un editore di qualsiasi tipo, è un gran vantaggio ma richiede anche degli sforzi dal momento che occorre creare dei contenuti di valore, originali ed interessanti, e organizzarsi per mantenere una certa regolarità nella pubblicazione.


Perché tutto ciò non risulti vano, è necessario riuscire a creare un pubblico e adoperarsi perché questa platea di lettori cresca nel tempo.


Se ti trovi in questa situazione, sono tante le possibili attività che puoi intraprendere. Sicuramente puoi trovare un valido alleato in Google: utilizzando alcune tecniche SEO, infatti, il motore di ricerca potrà diventare un canale prezioso per far sì che il tuo Blog venga scoperto e apprezzato da nuovi utenti interessati agli argomenti di cui ti occupi.


Ecco allora una lista di consigli SEO per il tuo Blog.


1. Concentrati sulla qualità dei contenuti

È giusto partire da questa considerazione: produrre dei contenuti ottimizzati per i motori di ricerca equivale a scrivere dei testi ottimizzati anche per gli utenti. In fondo, gli utenti arrivano sul tuo blog per avere delle risposte e Google premia i siti che forniscono loro risposte utili. Quindi, prima ancora di pensare a parole chiave e tag, sforzati di creare contenuti di valore per le persone che leggono: Google lo capirà e ti premierà.


2. Pubblica nuovi contenuti con regolarità

Non esiste una regola precisa ma in genere la regolarità viene apprezzata. Non aspettare troppo tra un post e l’altro per non disperdere l’interesse di chi ti segue e, d’altro canto, non esagerare producendo troppi contenuti tutti insieme per non bruciare in un colpo tutto quello che hai da dire.


3. Crea URL intelligenti per ogni singolo post

Una URL efficace si distingue per 2 caratteristiche: è breve (3-5 parole); contiene la keyword principale del post.

Per definire la URL di un post:

  • Nella finestra Blog > Contenuti seleziona il post su cui vuoi agire e clicca sul pulsante Modifica per accedere alla finestra Impostazioni Articolo.
  • Utilizza il campo URL Pagina per inserire la URL che hai composto.


4. Definisci il tag Title dei tuoi post

Il tag Title è uno dei fattori principali utilizzato da Google per capire di cosa parla il tuo post e per questo devi prestare molta attenzione a come lo componi.
Ricorda che il tag Title non è il titolo che l’utente vede all'inizio del tuo post: per quello dovrai utilizzare l'heading H1. Il tag Title è quello che viene visualizzato nella SERP, ovvero nella pagina presentata da Google con i risultati della ricerca effettuata.


Per scrivere un buon tag Title riprendi la parola chiave principale del post e mantieni una lunghezza tra i 30 e i 60 caratteri. Scrivi un tag Title diverso per ogni post e inseriscilo in questo modo:

  • Accedi alla finestra Impostazioni Articolo e apri la sezione SEO.
  • Attiva l’opzione Tag 'Title' e scrivi nel campo il title che hai composto.


Se non attivi questa opzione, come valore del tag <title> viene automaticamente ripreso il Titolo del post che hai specificato nella sezione Contenuti.


Se lavori con l’edizione Pro hai una possibilità di personalizzazione in più:

  • Al Passo 1 - Impostazioni del Sito > Avanzate clicca sul pulsante Statistiche, SEO e Codice e accedi alla sezione SEO.
  • Specifica secondo quale formato devono essere composti i tag Title dei post del Blog.


5. Cura il metatag Description dei tuoi post

Il metatag Description non influenza direttamente il posizionamento delle pagine ma è comunque un fattore importante: è il testo che viene presentato nelle snippet delle SERP e deve essere convincente perché le persone preferiscano aprire il tuo sito piuttosto che quelli concorrenti.


Scrivi una description per ogni post cercando di essere persuasivo, di riassumere efficacemente i contenuti e di sintetizzarli in 150/160 caratteri, poi inseriscila in questo modo:

  • Accedi alla finestra Impostazioni Articolo e apri la sezione SEO.
  • Scrivi nel campo Tag ‘Description’ la description che hai composto.

    Se non attivi questa opzione, come valore del Tag ‘Description’ viene automaticamente ripresa la Descrizione breve specificata nella sezione Contenuti.


6. Non trascurare il metatag Keywords

È vero che ormai Google non considera più il metatag Keywords ma altri motori come Bing e Yahoo tengono ancora conto di questo fattore. Dunque, oltre ad utilizzare le parole chiave per creare i contenuti e scrivere gli altri tag, inserisci anche il metatag Keywords per ogni post del tuo Blog:

  • Accedi alla finestra Impostazioni Articolo e apri la sezione SEO.
  • Riporta nel campo Tag ‘Keywords’ la lista di parole chiave che hai composto.


7. Definisci gli Heading dei tuoi post

I tag heading servono per organizzare il testo in paragrafi: titoli e sottotitoli  aiutano le persone nella lettura del testo e servono ai motori di ricerca per interpretarne correttamente il contenuto. Si parte da <h1> per il titolo della pagina e si scende con <h2>, <h3> fino ad <h6>: è importante rispettare questa gerarchia, anche visivamente l’<h1> deve essere più grande dell’<h2>. Ovviamente il titolo <h1> è un buon posto dove puoi inserire una o più keyword rilevanti per la pagina.


Se lavori con l’edizione Pro, procedi in questo modo:

  • Al Passo 1 - Impostazioni del Sito > Avanzate clicca sul pulsante Statistiche, SEO e Codice e accedi alla sezione SEO.
  • Per la voce Gestione automatica Tag Intestazione imposta Nessuna.
  • Attiva l’opzione Imposta i tag H1..H6 per le Intestazioni del Modello.
  • Torna in Blog > Impostazioni Articolo in modo da poter lavorare sul contenuto del post.
  • Seleziona il titolo e attraverso l’apposito menu applica lo stile Intestazione 1 e il corrispondente tag heading H1.
  • In maniera del tutto analoga, imposta se necessario gli altri livelli di intestazione.


Se, invece, lavori con l’edizione Evo non hai a disposizione le opzioni per la gestione dei tag Heading. Puoi però inserire manualmente i tag heading come codice nel testo:

  • Vai in Blog > Impostazioni Articolo in modo da aver aperto il post nell'editor.
  • Clicca sul pulsante Abilita Codice HTML.
  • Includi i titoli all'interno dei tag specifici; per esempio, digita: <h1>Titolo</h1>.


8. Ottimizza le immagini

Oltre alla copertina, ogni tuo post dovrebbe contenere una o più immagini: non solo abbelliscono la pagina rendendone la lettura più piacevole, ma aiutano anche a guadagnare posizioni sui motori di ricerca. Per sfruttarle al meglio:

  • ottimizza peso e dimensioni delle immagini che utilizzi in modo che non rallentino il caricamento delle pagine;
  • rinomina i file delle immagini riprendendo le parole chiave su cui vuoi lavorare;
  • accompagna ciascuna immagine con un Titolo e un ALT text in cui riprendi le parole chiave.


Per comporre il Titolo e l’ALT tag di un’immagine inserita all'interno di un post, procedi in questo modo:

  • Accedi alla finestra Impostazioni Articolo e rimani nella sezione Contenuti.
  • Fai click sull'immagine con il tasto destro del mouse per richiamare la finestra Proprietà Immagine.
  • Inserisci il titolo e il testo alternativo dell’immagine attraverso gli omonimi campi.


9. Crea una rete di link

I link sono essenziali perché dimostrano a Google il reale valore delle tue pagine. In prima battuta ti devi preoccupare di creare una buona rete di link interni collegando tra loro i contenuti tra cui c’è corrispondenza: questo è utile per i lettori ma anche per i motori di ricerca. In secondo luogo devi fare in modo che i tuoi contenuti ricevano link dall'esterno: dal numero e dall'autorevolezza dei siti che fanno riferimento al tuo blog per uno specifico post, infatti, Google capisce quale può essere il valore del tuo contenuto. Infine non devi dimenticarti di mettere dei link verso l’esterno: anche questo serve per far capire a Google che c’è una relazione tra le tue pagine e quelle degli altri e può essere un modo per ottenere in cambio dei link dall'esterno.


Per creare un link interno tra due post del tuo blog, fai in questo modo:

  • Seleziona il post da collegare e clicca sul pulsante Modifica in modo da accedere alla finestra Impostazioni Articolo: prendi nota della URL impostata per la pagina.
  • Seleziona, ora, il post che deve ospitare il link e accedi alla finestra Impostazioni Articolo.
  • Seleziona le parole su cui vuoi creare il link e clicca sul pulsante .
  • Nella finestra Collegamento seleziona l’azione File o URL, attiva la voce File su Internet e copia la URL della pagina da collegare nell'apposito campo.
  • Specifica che il post collegato si deve aprire nella stessa pagina.

Con questa stessa procedura puoi creare anche i link esterni. Se vuoi citare una fonte puoi anche utilizzare le apposite opzioni presenti nella finestra Impostazioni Articolo > Risorse.


10. Sfrutta le potenzialità di AMP

Google AMP (Accelerated Mobile Pages) è un progetto open-source finalizzato a migliorare la velocità di caricamento delle pagine da mobile. In pratica viene creata una versione semplificata delle pagine in cui vengono mantenuti i contenuti e le funzioni principali. Le pagine AMP vengono poi caricate nella cache di Google e restituite velocemente a chi effettua una ricerca da dispositivo mobile.
Google tende a favorire il posizionamento delle pagine AMP per gli utenti che fanno delle ricerche da mobile: non solo mette in primo piano i risultati AMP rispetto agli altri, li raggruppa addirittura in un carosello di risultati posizionati in cima alla SERP.


Implementare Google AMP sul tuo Blog e sfruttare tutti i vantaggi che questa tecnologia offre è veramente molto semplice:

  • Nella finestra Blog accedi alla sezione Pagina Articolo.
  • Attiva l’opzione Crea pagine Google AMP con i contenuti del Blog: in questo modo, per ogni post del Blog viene creata, oltre alla pagina utilizzata sul sito, anche una versione in AMP.
  • Utilizza l’opzione Immagine di intestazione per Google AMP per importare l'immagine che vuoi utilizzare come header delle Pagine AMP al posto dell'header presente nelle Pagine normali.


Alla fine di questo elenco di consigli, non rimane che un’ultima precisazione. Non esiste il contenuto perfetto: c’è sempre spazio per cambiamenti e migliorie. Considera i tuoi post come dei cantieri aperti e, quando pensi che ce ne sia bisogno, aggiorna i loro contenuti, aggiungi link o informazioni, affina i tag. Non sarà fatica sprecata.